IL CALENDARIO 2023 DEI CAMPIONATI E DEI CIRCUITI GIOVANILI

Inviato ai Circoli e al settore Campionati della Fig il Calendario delle gare di interesse nazionale, le gare ed i Trofei giovanili che si disputeranno nella nostra regione. Il Calendario è stato redatto da Giuliano Giovannini responsabile dell’attività giovanile regionale e da Massimiliano Schneck responsabile degli eventi del Comitato. L’apertura è stata il 7 Gennaio con un trofeo giovanile al Golf Riva Toscana di Follonica mentre la chiusura dell’anno sportivo si svolgerà al Golf Montecatini il 12 novembre con la finale nazionale del circuito Teodoro soldati 22° Trofeo Pinocchio sul green.
I due Campionati regionali inseriti nella normativa tecnica della Fig si svolgeranno al Golf Toscana (Squadre) nei giorni 1 e 2 aprile e il 21 e 22 ottobre al Golf Ugolino Firenze (individuale).
La gara giovanile più importante del calendario, il Trofeo giovanile Federale si svolgerà al Golf Club Poggio dei Medici il 29 e 30 aprile e sarà intitolata alla Fondazione Sergio e Stella Montelatici.

CASENTINO IN ARRIVO UN MAXI FINANZIAMENTO PER IL COMPLETAMENTO DEL CAMPO

Dalle parole ai fatti, un sogno che si realizza grazie al sostegno del Consigliere Vincenzo Ceccarelli Capogruppo di maggioranza della Regione Toscana, facendosi tramite per far arrivare 800 mila euro al Circolo del Casentino. Esordisce così il Presidente del Casentino Golf Club Arezzo, Roberto Mariottini alla guida del circolo golfistico sin dal dicembre 2019, portando avanti l’idea ambiziosa dell’ampliamento del percorso a 18 buche. “Non nascondo l’emozione e la soddisfazione – dichiara Mariottini – di poter vedere presto realizzato un campo di 18 buche, che non solo riqualificherà la struttura, ma tutto il territorio, richiamando un maggiore turismo che si muove per il golf, e che grazie a questo meraviglioso sport sarà possibile scoprire le bellezze del Casentino e dell’intera Provincia di Arezzo. Un finanziamento importante di 800 mila euro, che ci permetterà finalmente di completare la struttura e di renderci pienamente competitivi a livello sportivo ed entrare a pieno regime sul piano dei più prestigiosi circoli italiani e anche mondiali. Il Casentino Golf Club Arezzo Casentino è la dimostrazione di una esperienza felice che vede una proprietà mista tra privato e pubblico, della quale fanno parte anche la Provincia di Arezzo, il Comune di Poppi e l’Unione dei Comuni del Casentino, ed il coinvolgimento degli enti è stato immediato, come pure la disponibilità di dare seguito ad una possibilità di sviluppo di una infrastruttura utile al territorio casentinese ed aretino, sia dal punto di vista sportivo che sociale, come ampliamento dell’offerta a servizio della cittadinanza, basti pensare ai ragazzi, alle scuole e delle tante iniziative che vengono portate avanti. Ma non solo, il completamento della struttura farà da volano e da attrattiva turistica. Il golf ha enormi potenzialità, destagionalizzando il periodo canonico dedicato alle vacanze ma richiamando utenti tutto l’anno; gli amanti del golf giocano infatti sempre, e non viaggiano mai soli, si muovono con la famiglia o in compagnia degli amici. Ringrazio ancora Vincenzo Ceccarelli, per il suo impegno profuso e vicinanza al Casentino che ha sempre creduto nella necessità di creare una struttura competitiva con una visione lungimirante. La Toscana è la regione italiana maggiormente conosciuta e apprezzata in tutto il mondo; ed è stata tra le prime a comprendere il ruolo del golf e quindi dobbiamo far sistema e farla conoscere e apprezzare anche per i suoi fantastici campi di golf.”

Prisca Mencacci

Toscana sesta nella Finale nazionale attività giovanile al Marco Simone

La Toscana ha chiuso al sesto posto la diciassettesima edizione della Finale nazionale attività giovanile Memorial Giorgio Bordoni, svoltasi per il secondo anno consecutivo al Marco Simone Golf & Country Club di Guidonia (Roma), sul campo dove a fine settembre 2023 si giocherà la Ryder Cup, a 17 colpi dal quinto posto conquistato nel 2021 e rioccupato dall’Emilia Romagna. La giovanissima squadra della nostra regione, tutta under 16, ha dovuto rinunciare ad alcuni giocatori e giocatrici del Castelfalfi Golf Club, ammalatisi proprio alla vigilia della partenza, e sostituiti nel giro di poche ore grazie alla disponibilità dei nuovi convocati, che si sono aggregati con entusiasmo alla prestigiosa trasferta. Dopo il forfait di inizio settimana di Paolo Perrino, sostituito dal compagno di circolo Daniel Corapi, sono arrivate le defezioni di Michael Salotti e Ottavia Franzinelli Socini, alle quali si è aggiunta quella di Duccio Vanni, potenziale sostituto di Salotti. Il coach regionale Andrea Romano e il responsabile dell’attività giovanile Giuliano Giovannini hanno convocato due tesserati dell’Ugolino: l’under 12 Alessandro Franceschini come under 14 al posto di Salotti e la under 16 Virginia Benocci in sostituzione di Ottavia Franzinelli Socini. Insieme ai tre sostituti la Toscana è stata rappresentata da Andrea Artusini, Pietro Imperlati, Lorenzo Di Ciommo e Alessia Lucci (Ugolino), Max Salerno (Pavoniere), Guendalina Faggi (Bellosguardo) ed Edoardo Terreni (Castelfalfi).

Il maltempo ha condizionato lo svolgimento della prima giornata di gare, destinata agli incontri di coppia con formula foursome (165 i colpi totali della Toscana, frutto dei 4 migliori risultati su 5). La forte pioggia, caduta dal tardo pomeriggio di venerdì fino a mezzogiorno di sabato 3 dicembre, ha costretto gli organizzatori alla partenza shot gun con gara ridotta a 9 buche. Pietro Imperlati e Andrea Artusini sono stati fra i migliori in assoluto e hanno giocato il par del campo, poi nella giornata di domenica, con il maltempo che ha dato tregua salvo una pioggia di oltre un’ora dopo mezzogiorno, i migliori 8 risultati lordi dei giovani golfisti e golfiste della Toscana hanno solo confermato il sesto posto della prima giornata: 667 il risultato ottenuto per un totale di 832 colpi, a 17 colpi dall’Emilia Romagna quinta, mentre il Veneto ha vinto nettamente con 749, seguito a 772 da Lazio e Lombardia (776). Quinta Emilia Romagna con 815 e settimo e ultimo posto per la squadra del Sud con 852.

Toscana.Golf
Simone Nozzoli

Campionato toscano match play, Castelfalfi cala il tris al Pelagone

La squadra del Castelfalfi Golf Club ha vinto per la terza edizione consecutiva il campionato toscano match play. Come lo scorso anno a Saturnia, nella finalissima ha battuto l’Ugolino Firenze sul percorso del Golf Club Toscana (Gavorrano, Grosseto) che ha ospitato la due giorni conclusiva di questa manifestazione. La vittoria della squadra campione in carica è stata netta, al punto che due incontri singoli non sono stati neanche conclusi. L’Ugolino era partito bene con la vittoria di Leonardo Giuliattini sull’altro azzurro Paolo Perrino (3&2) e Castelfalfi aveva risposto con il successo di Riccardo Caputo su Andrea Artusini con lo stesso punteggio. Il punto conquistato nel doppio, grazie a Daniela Manetti e Matteo Gino Sasdelli che hanno superato 5&4 Pietro Secci e Giuseppe Oldrini, è stato la svolta dell’incontro. Con Ottavia Franzinelli Socini e Michael Salotti 2 up sul tee della buca 17, rispettivamente contro Pietro Imperlati e Giacomo Spoti che al massimo avrebbero potuto pareggiare, è stato deciso di interrompere gli incontri. “E’ una grandissima soddisfazione aver conservato questo titolo con una squadra giovanissima, con 2 under 14 e 2 under 16 – ha detto dopo la premiazione il capitano Massimo Luschi -. Oltre ai giocatori e alle giocatrici che sono scesi in campo al Pelagone, voglio ringraziare Devy Mattolini, Mirko Pomponio e Roberto Macii, che ci hanno accompagnato fino alla fase finale. Abbiamo vinto questa finale sotto gli occhi del nostro maestro Andrea Perrino, che con la sua presenza ci ha dato ulteriori motivazioni. E voglio ringraziare anche la nuova proprietà di Castelfalfi per aver portato il circolo a livelli altissimi da tutti i punti di vista; dal campo, alle strutture e ai servizi”. Nella finale per il terzo e quarto posto il Parco di Firenze ha battuto per 4-1 il Montelupo Golf Club.

Se la giornata di domenica è stata all’insegna del bel tempo, una pioggia incessante aveva invece accompagnato la giornata di sabato. Le due semifinali si erano concluse con lo stesso punteggio (4-1) e le vittorie di Ugolino e Castelfalfi contro rispettivamente Montelupo e Parco di Firenze. La prima sfida si era aperta con la sorprendente vittoria di Guido Ciari, capitano del Montelupo, sul nazionale juniores Leonardo Giuliattini (5&4). L’Ugolino aveva risposto con i successi di Andrea Artusini su Alberto Pellegrini (6&5), Pietro Imperlati su Giovanni Badi (2&1) e Giuseppe Oldrini su Alessandro Ducceschi (4&2) nonostante la hole in one di quest’ultimo alla buca 11. Nel doppio il capitano Pietro Secci e Giacomo Spoti avevano avuto la meglio (3&2) su Maurizio Martini-Massimo Pancani. I campioni in carica del Castelfalfi Golf Club, invece, si erano aggiudicati i singoli di Paolo Perrino contro Matteo Morelli (5&4), Riccardo Caputo contro Perera Singamkutti (6&5) e Ottavia Franzinelli Socini contro Cesare De Faveri (5&4) e il doppio Daniele Manetti-Matteo Gino Sasdelli, che aveva superato (6&5) Marco Morelli-Giancarlo Giovannini. Il punto del Parco di Firenze era stato conquistato da Andrea Calabrò, che alla 18esima buca ha avuto ragione del giovane Michael Salotti.

Nella foto di copertina: la squadra di Castelfalfi vincitrice del campionato toscano match play 2022. Da sinistra: il professionista Andrea Perrino, Tommaso Perrino, Michael Salotti, Matteo Gino Sasdelli, il capitano Massimo Luschi, Ottavia Franzinelli Socini, Daniela Manetti e Riccardo Caputo

Toscana.Golf
Simone Nozzoli

Campionato toscano match play al Pelagone, Castelfalfi cerca il tris

Sabato 19 e domenica 20 novembre, al Golf Club Toscana, sarà assegnato il titolo di campione toscano match play a squadre. Sono 4 i circoli che si sfideranno secondo la formula di 4 singoli e un doppio (4 palle la migliore): Castelfalfi, vincitore delle ultime due edizioni (nella foto la squadra vincitrice nel 2021 a Saturnia), affronterà il Parco di Firenze; l’Ugolino avrà di fronte Montelupo. I campioni in carica di Castelfalfi si presentano a questa due giorni con una squadra particolarmente ringiovanita rispetto al passato: il capitano Massimo Luschi dovrà scegliere fra Riccardo Caputo, gli under 14 Paolo Perrino e Michael Salotti, gli under 16 Matteo Gino Sasdelli e Ottavia Franzinelli Socini e l’esperta Daniela Manetti. Gli avversari del Parco di Firenze rispondono con il capitano giocatore Marco Morelli, il figlio Matteo, Andrea Calabrò, Perera Singamkutti, Giancarlo Giovannini e Cesare De Faveri.

L’altra semifinale, sempre sabato 19, vede di fronte il Circolo Golf Ugolino Firenze e il Montelupo Golf Club. Quest’ultimo è la squadra più anziana in gara con ben 4 seniores e super seniores: Giovanni Badi, Maurizio Martini, Massimo Pancani e Alessandro Ducceschi con Alberto Pellegrini e Guido Ciari capitano-giocatore. L’Ugolino, sconfitto in finale lo scorso anno da Castelfalfi, schiera invece gli under 16 Andrea Artusini e Pietro Imperlati, nato e cresciuto golfisticamente proprio a Montelupo, il 17enne Leonardo Giuliattini, Giacomo Spoti, Giuseppe Oldrini e il capitano-giocatore Pietro Secci.

Domenica 20 sono in programma la finale per il primo e secondo posto, fra le due squadre vincitrici delle semifinali, e quella per il terzo e quarto posto fra le due formazioni sconfitte in semifinale.

Toscana.Golf
Simone Nozzoli

Memorial Lazzeroni, al Pelagone domina Natoli. Porta vince lo spareggio nel femminile

Due giorni di grande golf al Pelagone con la tredicesima edizione del Memorial Professor Luca Lazzeroni, la gara nazionale organizzata con grande entusiasmo e tenacia da Mariella Cerboneschi (a destra nella foto, con la figlia Lucrezia Lazzeroni e i vincitori Matteo Natoli e Arianna Porta) per ricordare la figura del marito, grande appassionato di golf e scomparso prematuramente, che ha richiamato giocatori da tutta Italia con una particolare citazione per il tabellone femminile, arricchito da ben 7 partecipanti fra le prime 100 dell’ordine di merito nazionale. Per assegnare il prestigioso trofeo, che nella storia di questa manifestazione è stato vinto da giocatrici poi diventate professioniste come Martina Flori e Francesca Bartolini, è stata necessaria una buca di spareggio. La non ancora 17enne Arianna Porta, genovese tesserata per Torino, ha battuto la 12enne Anita Marrone (Cherasco), grande rivelazione del torneo. La giovanissima piemontese, in testa dopo le prime 18 buche con 73 colpi (+2 sul par del campo), ha sprecato il vantaggio alla buca 17 dove ha inanellato 4 putt e ha concluso in 80 colpi per un totale di 153 (+11), alla pari con Arianna Porta (75/78). Alla buca 1 Marrone è finita in acqua con il colpo al green e Porta, in bunker con il tee shot, da cento metri è entrata in green e ha chiuso con un par, contro il bogey della sua avversaria. Buone le prestazioni di Ottavia Franzinelli Socini (Castelfalfi) e Guendalina Faggi (Bellosguardo), quarta e quinta rispettivamente con 156 (76/80) e 158 (78/80) colpi.

Se il tabellone femminile è stato in pratica una gara giovanile di alto livello, in quello maschile Matteo Natoli ha fatto pesare l’esperienza dei suoi 51 anni e di una carriera golfistica che lo ha visto indossare a lungo la maglia azzurra con le squadre giovanili e dilettanti. Romano cresciuto all’Olgiata Golf Club, Natoli vive a Montecarlo per lavoro e da tre anni è tesserato a Punta Ala, dove va in vacanza. “Sono molto soddisfatto – ha detto a fine gara -. Il campo mi è piaciuto molto, in particolare i green sono difficili ma molto belli. Ho giocato bene, pulito e anche con il vento sono riuscito a gestire le difficoltà. Al par 5 della buca 9 (handicap 1) il mio terzo colpo è stato un ferro 5, poi ho fatto birdie”. In tutte e due le giornate l’esperto golfista romano ha giocato il par del campo (71) per un totale di 142 colpi: al termine delle prime 18 buche era secondo a 2 colpi da Massimo Cozzi, ma il 47enne golfista dell’Argentario (vincitore del Memorial Lazzeroni nel 2020) ha avuto una brutta domenica, chiusa con un pesante 84 che lo ha fatto scivolare in quinta posizione. Alle spalle di Natoli, ma a rispettosa distanza, si sono piazzati due giovani golfisti toscani: il 15enne Max Salerno (Pavoniere) secondo con 151 (74/77) e il 14enne Michael Salotti (Castelfalfi) con 152 (76/76).

C’è stata gloria anche per i giocatori del Golf Club Toscana, che hanno realizzato una doppietta nella classifica pareggiata. Il super senior Renato Cruciani ha visto premiata la sua grande regolarità e saggezza tattica, unita a un putt particolarmente caldo nei momenti delicati: con 68 e 73 colpi netti (141) ha preceduto il compagno di circolo Marco Lucarelli con 144 (68/76). Nel femminile, invece, la under 12 Lucrezia Inglardi (Castello di Tolcinasco) ha vinto con 146 (76/70) superando Carolina Moschini (Bellosguardo), anche lei con 146 ma un peggior score nel secondo giorno rispetto all’avversaria (72/74). Oltre ai premi previsti nelle gare nazionali, Mariella Cerboneschi ha voluto allargare i riconoscimenti anche ai migliori under 14 e under 12, perché la grande passione per il golf del marito era rivolta verso le giovani generazioni. I premi maschili sono andati a Paolo Perrino (155, Castelfalfi) e Alessandro Franceschini (179, Ugolino), quelli femminili a Luce Ravizza (156, Ambrosiano) e Laetitia Bona Fedeli (172, Villa Condulmer). Primo senior netto maschile Roberto Piras (Cus Parma, 155).

Il successo del torneo, diretto da Giuliano Giovannini con gli arbitri Cristina Maionchi e Marta Venturi, è stato motivo di grande soddisfazione per il presidente del Golf Club Toscana Salvatore Rotella e il direttore del Pelagone Andrea Ruggeri. “E’ il secondo anno che ospitiamo il Memorial Lazzeroni – hanno detto durante la premiazione – e speriamo di continuare a esserne la sede anche il prossimo anno”. Il disegno del percorso, ambientato nel paesaggio della Maremma, è stato molto apprezzato da giocatori e giocatrici, che hanno anche evidenziato la velocità dei green e le difficoltà delle bandiere, con l’aggiunta delle insidie del vento nella seconda giornata, come dimostrano anche gli alti score.

Toscana.Golf
Simone Nozzoli

Us Kids Beginners, un’invasione di baby golfisti a Bellosguardo

Ancora un grande successo del circuito Us Kids Beginners, curato in Toscana da Romina Principe e nato con l’obiettivo di avvicinare al golf i più piccoli. La tappa ospitata dal Golf Club Bellosguardo Vinci ha visto ben 40 giovanissimi golfisti in campo, accompagnati dai loro genitori in veste di caddie, con ben 10 iscritti nella categoria boys 9. Alla premiazione ha partecipato anche Federico Pianigiani, delegato provinciale di Firenze del Comitato regionale toscano Federazione italiana golf. Questi i vincitori delle varie categorie. Boys 12-14 Andrea Parentini, boys 11 Christian Gabriel De Marco, girls 12-14 Emma Mazzoni, boys 10 Tommaso Gizzi, boys 9 Vittorio Pianigiani, boys 8 Edoardo Ricci, boys 7 Edoardo Ligabue, girls 8-9 Sofia Ungureanu, boys 6 Ettore Pellegrini, girls 6-7 Maria Carolina Cammi.

Domenica 20 novembre al Golf Club Valdichiana ultimo appuntamento del 2022 in Toscana del circuito Us Kids Golf Beginners.

Toscana.Golf
Simone Nozzoli

Matilde Andreozzi, un altro successo di prestigio nell’Argentario Classic Open

Una giocatrice toscana ha vinto l’Argentario Classic Open, prestigiosa gara nazionale su 54 buche disputata all’Argentario Golf Club. Matilde Andreozzi (nella foto), 14enne di Pietrasanta tesserata per il club torinese Royal Park I Roveri, ha aggiunto un altro successo a un’annata fantastica, che l’ha vista aggiudicarsi il titolo italiano Pulcine a Cervinia e sfidare con successo giocatrici più mature fino a vestire la maglia della Nazionale giovanile. Andreozzi è stata in testa fin dal primo giro, chiuso in 72 colpi (+1 sul par del campo) insieme a Natalia Aparicio e Lorena Rossettin, e nei due giorni successivi ha preso il largo con i parziali di 74 e 75 per un totale di 221 (+8), con un vantaggio di 7 lunghezze sulla seconda classificata Maria Eugenia Furnari. Le altre due giocatrici toscane impegnate nell’Argentario Classic Open, Ottavia Franzinelli Socini (Castelfalfi) e Alessia Lucci (Ugolino), si sono classificate rispettivamente al 10° e 22° posto con 237 e 259 colpi.

Toscana.Golf
Simone Nozzoli

Finale Circuito Teodoro Soldati-Pinocchio sul Green: Salerno e Faggi dominano a Montecatini

Come da tradizione, il Golf Club Montecatini ha ospitato la finale del Pinocchio sul Green, la manifestazione giovanile giunta alla ventunesima edizione e abbinata al Circuito giovanile Teodoro Soldati. Max Salerno e Guendalina Faggi hanno confermato la loro superiorità dimostrata nel corso della stagione e hanno vinto anche l’ultimo appuntamento: l’under 16 delle Pavoniere con 74 colpi (+2 sul par del campo) ha preceduto i fratelli Matthias (il minore) e Marco Dziuba dell’Ugolino, rispettivamente con 77 e 78 colpi, la under 14 del Golf Club Bellosguardo Vinci con 77 ha staccato la compagna di circolo Carolina Moschini (82). Fra gli under 14 si sono imposti Michael Salotti (78, Castelfalfi) e Giada Bonfiglio (83, Ugolino), fra gli under 12 Raffaele Vezzosi (92, Bellosguardo) e Vittoria Meli (84, Livorno). Marco Composto (72, Pavoniere) ed Elisabetta Meli (78, Livorno) sono stati premiati come primi netto.

Il ranking regionale si è concluso con Max Salerno e Guendalina Faggi al comando, Michael Salotti e Virginia Benocci (Ugolino) sono stati premiati come primi fra gli under 16, Matthias Dziuba e Giada Bonfiglio fra gli under 14.
Toscana.Golf