Il livornese Tommaso Perrino vince l’Open d’Italia disabili. Ottima prova del giovanissimo Vittorio Cascino di Valdichiana.

Tommaso Perrino ha vinto la 19esima edizione dell’Open d’Italia Disabili – Sanofi Genzyme, torneo internazionale per golfisti paralimpici disputato al Golf del Ducato di Sala Baganza (PR). L’evento, che per il secondo anno consecutivo ha avuto il supporto come title sponsor di Sanofi Genzyme divisione specialty care dell’azienda farmaceutica Sanofi, specializzata in malattie rare, sclerosi multipla, oncologia e immunologia, ha portato in campo valori come inclusione, aggregazione e condivisione. Nell’ambito del Progetto Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf rafforza così il proprio impegno per supportare l’attività del settore paralimpico, promuovendo il messaggio di uno sport che va oltre ogni barriera. Cerimonia di premiazione con il Presidente FIG Franco Chimenti – La premiazione del torneo si è svolta alla presenza di Franco Chimenti, Presidente della Federazione Italiana Golf e Vicepresidente vicario del Coni; Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022; Stefano Frigeri, Presidente del Comitato Regionale FIG Emilia Romagna; Marcello Cattani, Direttore della Divisione Oncologia di Sanofi Genzyme; Raimondo Meli Lupi di Soragna, Presidente del Golf del Ducato; Aldo Spina, Sindaco di Sala Baganza. “Ho visto grande entusiasmo – ha commentato il Presidente Franco Chimenti – e sono davvero felice di poter premiare degli atleti straordinari. Il golf si adatta perfettamente alle esigenze di persone che convivono con la disabilità. È molto importante che lo sport faccia sentire la propria vicinanza al mondo paralimpico, svolgendo un ruolo sociale, confermandosi strumento di educazione e straordinario catalizzatore di valori universali positivi. Il Progetto Ryder Cup prosegue in sintonia con il board della Ryder Cup Europe e porta avanti i valori dell’inclusione e dell’aggregazione. Domani a Parma il trofeo della Ryder Cup sarà protagonista di un tour nei luoghi storici della città rafforzando così l legame fra sport e cultura”. I risultati – Tommaso Perrino, 35 anni, professionista, con disabilità per aver perso un arto inferiore in un incidente stradale, cugino dell’altro pro livornese Andrea Perrino, ha preso subito il comando nel primo giro e ha concluso nella categoria medal scratch con 148 (72 76) colpi precedendo la svedese Lia Rasmus e Pierfederico Rocchetti. Nella categoria pareggiata ha prevalso Riccardo Bianciardi (141) davanti a Vittorio Cascino e a Roberto Molina. Nella seconda categoria, dove si è giocato con formula stableford, grande rimonta di Edoardo Biagi (21 punti), Coordinatore del Settore Attività Paralimpica della FIG, che in un acceso finale ha avuto ragione di Jacopo Luce e di Antonio Mandich. Premi speciali di categoria a Mirko Ghiggeri (Sensory), al portoghese José Pedro Sotomayor (Wheelchair) e a Luisa Ceola (Prima Lady) Nell’occasione si è svolto anche il Campionato Italiano dove ha aggiunto un altro anello alla sua lunga catena di successi Pierfederico Rocchetti (52 punti), che nella scratch ha preceduto Roberto Molina e Riccardo Bianciardi, mentre Vittorio Cascino (70) ha conquistato il successo nella pareggiata superando Giulia Marabotti e Mirko Ghiggeri. Ha detto Perrino: “E’ stato emozionante vincere all’esordio in questa competizione ed è stato un piacere immenso condividere questa esperienza con i miei nuovi amici. Vorrei esortare tutti i golfisti con disabilità a partecipare alla prossima edizione senza timori o remore. Siamo una grande famiglia e il golf ci unisce ancora di più”. Gli sponsor – La 19esima edizione dell’Open d’Italia Disabili ospitata dal Golf del Ducato di Sala Baganza ha avuto il supporto di Sanofi Genzyme (title sponsor), PreSa (major sponsor), Capital Strategy (official sponsor); con la collaborazione dei Partner Istituzionali: EDGA (European Disabled Golf Association), CIP (Comitato Italiano Paralimpico), INAIL Superabile, AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla). Official Advisor: Infront.

(Nella foto di Bellicini: Franco Chimenti e Tommaso Perrino)

Senigagliesi e Antonelli vincono il X Memorial Luca Lazzeroni

Porto Ercole (Grosseto), 14 maggio 2019 – Emanuele Senigagliesi e Isabella Antonelli hanno vinto il X Memorial Luca Lazzeroni, gara nazionale di due giorni disputata all’Argentario Golf Club, e hanno indossato per la prima volta la giacca verde “stile Augusta Masters” messa in palio nell’occasione del decennale di questo prestigioso torneo, organizzato con grande cura e passione da Mariella Cerboneschi Lazzeroni. Sotto la tasca della giacca c’è un motto che incarna lo spirito del torneo e vuole ricordare la figura del professor Luca Lazzeroni: “Lo scopo del golf non è solo di vincere. E’ giocare come un gentiluomo, e vincere”.
Per Emanuele Senigagliesi, quarantenne giocatore dell’Argentario, si tratta del secondo successo consecutivo del Memorial Lazzeroni, da due anni ospitato all’Argentario dopo le prime otto edizioni disputate a Punta Ala. Senigagliesi si è imposto con 148 colpi (+6), al termine di due giri conclusi in 75 e 73. Nella seconda giornata, nonostante una partenza in salita per un triplo bogey alla 3, l’esperto golfista di Tarquinia è stato bravo a mantenere la calma e a recuperare, facendo segnare il miglior score delle due giornate e tenendo a distanza Neri Checcucci, che aveva concluso il primo giro al comando con lo stesso punteggio di Senigagliesi. Il quindicenne dell’Ugolino Firenze ha giocato peggio nel secondo giro e ha chiuso con 154 colpi (+12), superato dal compagno di circolo Giacomo Spoti, secondo con 153 (79-74). Francesco Franzinelli Socini ha vinto con grande distacco la classifica netta, ossia quella che tiene conto dei colpi dell’handicap di gioco. Il giocatore senior (categoria dai 50 anni in su) del Circolo Golf L’Abbadia (Colle Val d’Elsa) ha vinto con 136 (70-66) e ha preceduto il 14enne fiorentino Riccardo Zuckermann (Montecatini Terme) con 145. Premi speciali al senior Gabriele Gugnali (Parco Roma) e al supersenior di Piombino Michele Giannarelli(Toscana, Gavorrano).
In campo femminile Isabella Antonelli, tesserata per Le Pavoniere Prato, hadominato con 161 colpi (81-80) e ha tenuto a distanza Carlotta Aluigi (Saturnia), seconda con 183 (95-88). Prima nel netto la giovanissima Ottavia Franzinelli Socini (Castelfalfi) con 144 colpi (78-66). Alla gara ha partecipato anche Stefano Palmieri, il golfista non vedente di Follonica, che grazie alla wild card concessa dalla Federgolf ha partecipato per la prima volta a una gara nazionale della Fig. Assistito da Giovanni Ricceri, Palmieri ha portato a termine la gara con un buon risultato ed è pronto ad affrontare questa settimana l’Open d’Italia disabili a Parma e il British Open in giugno a Manchester, in Gran Bretagna.
Simone Nozzoli

pagina qs martedi 14.05.2019

IL RANKING DEL CIRCUITO UNDER 16 PINOCCHIO SUL GREEN DOPO LA TAPPA DEL CASENTINO

Aggiornato il ranking del Circuito dopo la tappa del Golf Casentino del 25 aprile scorso.
Si ricorda che con il nuovo regolamento potranno partecipare alla finalissima del Circuito promosso dal Comitato Regionale i primi classificati di ogni tappa in calendario della categoria under 12 e over 12 under 16 sia maschile che femminile. Ai quattro finalisti di ogni tappa si qualificheranno in base al ranking dello speciale Circuito Pinocchio sul Green 2019 i primi 30 giocatori maschi over 12-under 16, i primi 10 giocatori maschi under 12 e le prime 10 giocatrici femmine over 12-under 16 e le prime 5 giocatrici under 12 con il seguente regolamento:
Verranno attribuiti ai ragazzi\e a seconda della loro posizione in classifica di
ogni singola gara il seguente punteggio:
1° classificato 20 punti;
2° classificato 15 punti;
3° classificato 12 punti;
4° classificato 10 punti;
5° classificato 8 punti;
6° classificato 6 punti;
7° classificato 4 punti;
8° classificato 3 punti;
9° classificato 2 punti:
10°classificato 1 punto.
La somma dei punteggi di almeno 5 delle 10 tappe comporterà la classifica del ranking (non saranno inseriti in classifica giocatori con meno di 5 risultati). I giocatori che sono già qualificati alla finale tramite le singole tappe non sono considerati nei numeri massimi sopra indicati (non contano tra i 30 maschi e le 10 femmine ecc.).
RANKING CIRCUITO PINOCCHIO SUL GREEN 2019_DOPO TAPPA 25.4.

IL 2 GIUGNO AL GOLF L’ABBADIA LA TAPPA DEL CIRCUITO UNDER 12

Il Comitato Regionale Toscano, organizzatore del Circuito insieme alla Fondazione Sergio e Stella Montelatici, informa che la tappa in calendario il 5 maggio al Golf Club L’Abbadia, non disputata per maltempo, si svolgerà in data 2 giugno.

AL CASENTINO IL PINOCCHIO SUL GREEN 2019

Ottima presenza di golfisti under 16, provenienti da tutta la Toscana e dal vicino Lazio, in occasione della tappa che si è svolta, come consuetudine, il 25 aprile al Casentino Golf Club Arezzo di Poppi. Nella classifica maschile vittoria di Filippo Marchi del Golf Castelgandolfo con 84 colpi. Al secondo posto, staccato di due colpi, Marco Bonatti (Courmayer) e terzo Tommaso Galimberti (Rapallo) con 89 colpi. Alessandro Giummarra, atleta del circolo ospitante (Casentino) è stato il primo classificato nella categoria Pulcini (under 14) con 104 colpi, mentre Luca Rimauro (Quarrata) ha vinto il premio come miglior Baby (under 12) con 81 colpi e Pietro Imperlati (Montelupo) è stato il primo classificato nel netto con 72 colpi. Nella classifica femminile soltanto giocatrici under 12 iscritte alla gara. Carolina Felicia Moschini (Montecatini) si è classificata prima fra le Baby con 89 colpi e Virginia Benocci del Golf Casentino ha vinto il netto con 76.
Nella classifica denominata “pinocchietti” prima classificata Viola Guerrini del Golf Club Valdichiana.
La splendida giornata di gare è stata seguita dai giudici arbitri Roberto Bernanrdi e Giuliano Giovannini, quest’ultimo anche responsabile dell’attività giovanile della Federgolf Toscana.

GLI UNDER 12 AL GOLF QUARRATA

Come da tradizione ormai da alcuni anni il Golf Club Quarrata ha ospitato, giovedi 25 aprile, la tappa unaugurale del Circuito under 12 organizzato dal Comitato Regionale Toscano. Molti gli iscritti alla gara provenienti dai circoli della regione che si sono dati battaglia su un percorso “su misura” per le qualità tecniche dei giovanissimi golfisti, sotto la sapiente supervisione dello staff del Circolo e di Anna Ravinetto Coach dello staff regionale con delega all’attività under 12. Nella Classifica Oro femminile Vittoria di Giada Bonfiglio del Golf Ugolino con 39 colpi e seconda classificata Emma Di Marco con 42 colpi sempre del Golf Ugolino. Nella stessa categoria maschile Vittoria per Roberto Michael Salotti del Golf Garfagnana con 36 colpi seguito da Martino Fanfani del Golf Parco di Firenze con 56 colpi. Nella Classifica Rossi maschile vittoria di Alessandro Franceschini del Golf Casentino con 37 colpi e secondo classificato Daniele Zerbinati del Golf Vicopelago di Lucca distanziato di 7 colpi. Sempre nella classifica Rossi ma nella categoria femminile, vittoria di Matilde Viscomi del Golf Ugolino con 55 colpi la quale ha distaziato la compagna di club Viola Franchi di ben 9 colpi. Nella categoria gialli-verdi dove partecipavano i più piccoli, vittoria nella categoria maschile di Edoardo Terreni del Golf Castelfalfi con 34 colpi e secondo posto per Lorenzo Maria di Ciommo con 36 colpi del Golf Ugolino. Nella categoria femminile primo posto per la giovanissima Giulia Allegrini del Golf Cosmopolitan con 47 colpi e seconda classificata Mia Giuliani con 61 colpi del Golf Quarrata. Prossima tappa del Circuito promosso dal Comitato Regionale il 5 maggio al Golf Club l’Abbadia.
classifica circuito under 12 Golf Quarrata

NUOVA STAZIONE DI POMPAGGIO AL GOLF PUNTA ALA

Il Golf Club di Punta Ala, nell’ottica di migliorare sempre più la qualità del campo, ha rinnovato completamente la stazione di pompaggio, dimostrandosi ancora una volta un circolo virtuoso per quanto riguarda approvvigionamento e distribuzione dell’acqua.
L’obiettivo era ridurre i costi operativi e di manutenzione, aumentare la capacità del flusso, migliorare l’affidabilità, creare le condizioni per introdurre nuove soluzioni, come le applicazioni di monitoraggio. L’apparecchiatura esistente, ormai obsoleta, è stata sostituita da un moltiplicatore di pressione con velocità variabile Hydro MPC-F fornito da quella che attualmente è l’azienda leader nel settore, la danese Grundfos. Il flusso disponibile permette adesso di sfruttare a pieno le due main-line presenti, una riservata a tee e green, l’altra solo per i fairway, entrambe in polietilene. L’irrigazione dei campi può essere concentrata in un determinato e più breve periodo della notte consentendo di beneficiare di una riduzione dei prezzi dell’energia e anche di un minore impatto sui giocatori. Anche il monitoraggio da remoto della stazione di pompaggio è una caratteristica importante: permette di prevedere i problemi e trarne le conclusioni attraverso l’analisi dei record; inoltre se si verifica un problema viene inviato subito un avviso e si può agire immediatamente.
Rimanendo in tema acqua il Golf Club Punta Ala, oltre alla costruzione di un secondo pozzo, ha appena rinnovato anche il contratto di fornitura dell’acqua con Acquedotto del Fiora. Acqua proveniente dal sistema di depurazione di Punta Ala, che prima di essere fornita per l’irrigazione viene trattata con i raggi UV per eliminare i batteri presenti e filtrata per eliminare ogni impurità. Seppur utilizzata da alcuni anni a Punta Ala, questa fonte di approvvigionamento idrico, ancora poco utilizzata in Italia, rappresenta il futuro dell’irrigazione dei campi da golf viste le nuove direttive che si presta ad emanare la Comunità Europea, già in vigore negli USA.
Prisca Mencacci

A BELLOSGUARDO IL TROFEO LEONARDO DA VINCI BY PELLEMODA

Sabato 13 e domenica 14 scorsi si è svolta al Golf Bellosguardo l’8° Trofeo Leonardo da Vinci by Pellemoda, competizione Nazionale a 36 buche inserita nel calendario ufficiale della Fig; la gara affermando sempre di più la propria importanza nel panorama golfistico, ha richiamato giocatori da tutta Italia, in molti infatti si sono dati appuntamento al golf di Vinci per contendere il titolo al padrone di casa Matteo Chiti, vincitore della passata edizione nella categoria maschile, e comunque molto buona anche la partecipazione femminile. Questo è un anno particolare per Bellosguardo, ricorre infatti il decennale dalla nascita del circolo e questo importante traguardo cade in concomitanza con le celebrazioni per i 500 anni dalla morte di Leonardo, per cui tutto il team del circolo ha lavorato oltre ogni aspettativa per presentare una manifestazione al massimo, in particolare la squadra campo capitanata dal supertintendent Bonacchi, ha tirato “il campo a lucido” come non mai, preparando green veloci ed insidiosi che di li a poco avrebbero provato a mettere in difficoltà tutti i giocatori. L’alto numero dei partecipanti ha costretto la direzione di gara alle partenze con doppio turno, il primo giro è cominciato alle 730 per terminare con l’ultimo tee off alle 13.23, ma nonostante questo la giornata si è svolta senza troppe problematiche ed il ritmo di gioco è stato adeguato al field, da notare che sono state comminate delle penalità per alcuni giocatori che ancora non hanno assimilato i cambiamenti 2019. Diversa la storia per il giro della domenica… una pioggia incessante fin dalle prime ore del mattino ha messo in difficoltà sia i giocatori che il comitato di gara, ad un certo punto si è reso infatti necessario l’intervento sui green per consentire il gioco ed eliminare lo strato superficiale di acqua. Quando è uscito anche il sole si pensava che tutto fosse andato per il meglio, ma Giove Pluvio aveva deciso diversamente e nel primo pomeriggio ha riversato nuovamente acqua su Bellosguardo e questo, unito alla pericolosità dei temporali che si stavano avvicinando a costretto la direzione di gara a sospendere il torneo.
In seguito le condizioni non sono andate migliorando per cui alle 16.50 Filippo Cirri, il direttore del torneo ha definitivamente annullato il giro 2, riducendo la competizione al solo giro ufficiale di sabato.
Alla premiazione insieme a tutto il comitato sono intervenuti anche Cristina Carmignani, vice-presidente del Bellosguardo, Sara Iallorenzi, assessore del Comune di Vinci e un ospite inatteso… Leonardo da Vinci in persona, intervenuto per complimentarsi con i vincitori e festeggiare insieme a loro il proprio compleanno.

IL RANKING DEL CIRCUITO PINOCCHIO SUL GREEN UNDER 16

Aggiornato il ranking del Circuito dopo la tappa di Montecatini terme del 7 aprile scorso.
Si ricorda che con il nuovo regolamento potranno partecipare alla finalissima del Circuito promosso dal Comitato Regionale i primi classificati di ogni tappa in calendario della categoria under 12 e over 12 under 16 sia maschile che femminile. Ai quattro finalisti di ogni tappa si qualificheranno in base al ranking dello speciale Circuito Pinocchio sul Green 2019 i primi 30 giocatori maschi over 12-under 16, i primi 10 giocatori maschi under 12 e le prime 10 giocatrici femmine over 12-under 16 e le prime 5 giocatrici under 12 con il seguente regolamento:
Verranno attribuiti ai ragazzi\e a seconda della loro posizione in classifica di
ogni singola gara il seguente punteggio:
1° classificato 20 punti;
2° classificato 15 punti;
3° classificato 12 punti;
4° classificato 10 punti;
5° classificato 8 punti;
6° classificato 6 punti;
7° classificato 4 punti;
8° classificato 3 punti;
9° classificato 2 punti:
10°classificato 1 punto.
La somma dei punteggi di almeno 5 delle 10 tappe comporterà la classifica del ranking (non saranno inseriti in classifica giocatori con meno di 5 risultati). I giocatori che sono già qualificati alla finale tramite le singole tappe non sono considerati nei numeri massimi sopra indicati (non contano tra i 30 maschi e le 10 femmine ecc.).
RANKING CIRCUITO PINOCCHIO SUL GREEN 2019_DOPO G.C. MONTECATINI

CACCIAMANI E CAPANNI VINCONO IL PINOCCHIO SUL GREEN A MONTECATINI

Si è svolta domenica 7 aprile la terza tappa del circuito giovanile Pinocchio sul green giunto alla sua diciottesima edizione.
Trenta i partecipanti nella categoria maschile con ben dodici under 12 e otto le femmine iscritte alla manifestazione. Nella classifica femminile terza vittoria su tre tappe di Martina Cacciamani del Golf Club Le Pavoniere la quale ha concluso le sue diciotto buche con il risultato di 87 colpi. Prima under 12 Carolina Moschini Felicia del Golf Montecatini Terme con un ottimo 95 colpi e prima classificata nella categoria pareggiata Sofia Greco del Golf Vicopelago di Lucca con 69 colpi.
Nella categoria maschile ottima prova di Federico Capanni del Golf Ugolino Firenze il quale ha consegnato uno score di 75 colpi, staccando di due colpi il secondo classificato Filippo Bagnoli (77) del Golf Ugolino Firenze e terzo classificato Edoardo Zamerri (78) sempre del Golf Ugolino Firenze.
Primo under 14 Riccardo Zuckermann del Golf Montecatini con 81 colpi e primo under 12 Francesco Pietrangeli con 77 colpi del Golf Castelgandolfo di Roma. Si è aggiudicato il primo premio primo netto Gianmarco Orazzini (64) del Golf Castelfalfi.
Nella speciale categoria dei giovani denominata “pinocchietti” vittoria del premio lordo di Viola Guerrini del Golf Vandichiana e di Cloe Montefusco del Golf Quarrata nella categoria pareggiata, mentre nella categoria maschile vittoria di Riccardo Composto con il miglior lordo e di Nico Salerno nella classifica netta, entrambi tesserati per il Golf Quarrata. Alla premazione hanno partecipato il responsabile dell’attività giovanile Giuliano Giovannini, i giudici Arbitri Sergio Butini Andreini e Cristina Mainonchi, oltre alla direttrice del club Elena Marchetti.
Prossima tappa il 25 aprile al Golf Club Casentino.
20190410123215